Il corso ex REC, anche conosciuto come SAB (Somministrazione di Alimenti e Bevande) è obbligatorio per chiunque voglia aprire un’attività di vendita o somministrazione di alimenti e bevande, come ad esempio ristoranti, bar, pizzerie, o pub.
L’obbligo decade soltanto in due casi:

  •  aver lavorato, negli ultimi cinque anni, almeno due anni (anche non consecutivi) presso imprese esercenti l’attività nel settore alimentare o nel settore della somministrazione di alimenti e bevande;
  • essere in possesso di un titolo di studio (diploma di scuola secondaria superiore, laurea o qualifica professionale triennale) in materie che sono attinenti al commercio o alla preparazione e somministrazione di prodotti alimentari.

A tutti coloro che non hanno questi requisiti la legislazione pone questo piccolo ostacolo da superare. Ed è sempre la legge a dettare alcuni degli argomenti che non possono mancare in qualsiasi corso ex REC: normativa assistenziale e fiscale per i locali, merceologia e conoscenza dei prodotti, uso degli strumenti finanziari e, in alcuni casi, marketing e tecniche di vendita.

Il corso per Somministrazione Alimenti e Bevande organizzato da OPES è finalizzato a formare soggetti altamente qualificati per l’esercizio delle attività di commercio alimentare e per la vendita di bevande e alimenti.
Per poter essere ammessi al percorso formativo è necessario aver compiuto i 18 anni ed essere in possesso di diploma di scuola secondaria di primo grado (comunemente detta scuola media). Chi ha conseguito il titolo di studio al’estero deve presentare una dichiarazione di valore, rilasciata dalla Autorità competenti, che attesti il livello di scolarizzazione. Infine, per i cittadini extracomunitari, è necessario il possesso di un permesso di soggiorno in corso di validità e una buona conoscenza della lingua italiana parlata e scritta (da dimostrare attraverso un test d’ingresso).

Il corso ha una durata di 120 ore (con obbligo di frequenza di almeno l’80% delle ore) e le metodologie didattiche saranno personalizzate e adeguate in base agli stili di apprendimento dei partecipanti.
Al termine è prevista una prova di verifica per accertare l’apprendimento delle conoscenze e l’acquisizione delle competenze tecnico-professionali previste dal corso. Questa è articolata in:
Prova scritta: 30 domande a risposta multipla per la verifica dell’apprendimento delle competenze tecnico-professionali.
Prova orale: verifica e apprendimento delle competenze cognitive.
Il superamento della prova finale è necessario per poter conseguire l’attestato che consentirà l’iscrizione al ruolo nel registro della Camera di Commercio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *