Formazione professionale: ecco gli obiettivi e i metodi

OPES Lavoro e Formazione opera attraverso azioni organizzative e tecniche, applicate in modo sistematico, pianificate e documentate e aventi nello specifico i seguenti obiettivi:

  • raggiungere la massima soddisfazione dei committenti e dei destinatari, trasferendo conoscenze e capacità ad effettivo beneficio degli stessi;
  • perseguire un costante aggiornamento in termini sia di metodologia di erogazione del servizio formativo che di contenuti dello stesso;
  • pianificare, agire, verificare e migliorare (attraverso l’implementazione di azioni correttive e preventive) i servizi in un’ottica di innovazione e miglioramento continuo;

Motivare e sensibilizzare il personale in merito a:

  • obiettivi di qualità dell’ente rispetto dei ruoli codificati;
  • rispetto delle procedure e istruzioni di lavoro;
  • applicazione delle prescrizioni dell’Assicurazione Qualità;
  • introdurre e mantenere stimoli orientati verso obiettivi dinamici di miglioramento del servizio a beneficio del committente/allievo/ente finanziatore;
  • tenere sotto controllo la qualità delle infrastrutture e degli ambienti di lavoro intesi quali strumenti fondamentali nell’erogazione dei corsi di formazione;

Presentare alla committenza istituzionale (Regione Lazio, Provincia di competenza o chi delegato) progetti formativi:

  • rispondenti alle richieste dei bandi/avvisi pubblici e alle esigenze del mercato del lavoro e del territorio;
  • aventi caratteristiche qualitative (forma e sostanza) tali da risultare idonei all’approvazione e al finanziamento;
  • realizzabili e coerenti con le finalità delle politiche attive del lavoro
  • condurre il processo formativo nel rispetto dei regolamenti emessi dagli Enti finanziatori;
  • mantenere ed aggiornare l’accreditamento presso la Regione Lazio quale sede formativa
    regionale;

La definizione degli obiettivi specifici è strettamente legata agli aspetti qualitativi del sistema formativo dell’ente ed il loro raggiungimento viene annualmente valutato mediante l’impiego di idonei “indicatori di qualità”.
Gli obiettivi vengono annualmente ridefiniti e aggiornati ed il loro raggiungimento viene verificato apportando, ove necessario, modifiche ed integrazione a procedure ed istruzioni relative ad uno o più processi, secondo quanto necessario. Al termine di ciascun anno l’ente provvederà a comunicare al “sistema-cliente”, anche per mezzo della Carta della qualità (CdQ), il raggiungimento degli obiettivi specifici e generali e il perseguimento della mission.
Affinché la politica di OPES Lavoro e Formazione così intesa venga compresa, attuata e sostenuta a tutti i livelli dell’organizzazione, l’ente si impegna a diffondere la Carta della Qualità nelle seguenti modalità:

  1. Affissione nelle aule didattiche e nei laboratori informatici della struttura accreditata;
  2. Pubblicazione sul sito web dell’ente;
  3. Consegna in copia a tutti i partecipanti alle attività formative in modo che tutta l’utenza venga informata;
  4. Consegna al momento dell’inizio della collaborazione professionale e in occasione di nuove versioni al personale docente e non docente (tutor, docenti, coordinatori, ecc.);
  5. Consegna a tutte le figure incluse in organigramma come responsabili/incaricati delle funzioni di governo e quindi facenti parte in maniera continuativa e sistematica dell’organizzazione dell’ente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *